Passata di pomodoro siccagno BIO

Libera Terra

 2,30

La Passata di Pomodoro Siccagno Libera Terra è ottenuta da pomodoro coltivato con metodo biologico in aridocoltura nelle colline dell’entroterra palermitano. Viene raccolto manualmente nel periodo estivo, raggiunte le condizioni di maturazione ottimali.

L’accurata trasformazione del pomodoro rispetta le proprietà della materia prima. L’alta concentrazione, la consistenza vellutata e l’assenza di qualsiasi ulteriore ingrediente (senza sale aggiunto), rendono questa passata unica.

Esaurito

Avvisami quando sarà disponibile

Puoi rendere o sostituire i tuoi prodotti entro 30 giorni. Scrivici a info@amandla.it per ulteriore assistenza.

COD: 9110691900 Categorie: , , Tag: ,

Informazioni aggiuntive

Peso410 g
Ingredienti

Pomodoro siccagno biologico

> Marchio

> Produttori

> Origine

Ti potrebbe interessare…

Pomodorini sott’olio BIO
Libera Terra

I Pomodorini Pugliesi Biologici Libera Terra sono coltivati nell’Alto Salento, a pochi chilometri dal mare.

Le piantine vengono messe a dimora tra marzo e aprile, a seconda delle annate, e la raccolta avviene manualmente, durante il mese di luglio. Una volta raccolti, sono lavorati secondo tradizione. Vengono tagliati in due, leggermente salati e lasciati essiccare lievemente per preservare lo straordinario sapore dei pomodorini maturi appena raccolti. Sono infine conditi con erbe aromatiche e conservati sott’olio, senza l’aggiunta di conservanti.

Dal sapore morbido e delicatamente dolce, sono ideali su una fetta di pane tostato, per arricchire insalate e accompagnare salumi e formaggi.

 5,90
Aggiungi al carrello
Caserecce BIO
Libera Terra
Il grano duro biologico usato per la produzione di questa pasta è frutto del lavoro delle cooperative agricole e sociali Libera Terra, che sotto il segno dell'associazione Libera gestiscono terreni e strutture confiscati alle mafie, e degli agricoltori del Sud Italia coinvolti nel progetto e che ne condividono i principi. Il grano duro biologico usato viene seminato in autunno, in rotazione con leguminose, ortive e foraggere. L’eliminazione delle erbe estranee è effettuata esclusivamente con mezzi meccanici, senza alcun utilizzo di sostanze di sintesi. La mietitura avviene a piena maturazione, tra metà giugno e fine luglio, a seconda delle annate e delle altitudini. Al fine di preservare le caratteristiche organolettiche della materia prima, la semola è molita a freddo e la pasta viene essiccata a temperatura moderata. La trafilatura al bronzo la rende ruvida e porosa, permettendole di trattenere e valorizzare sughi e condimenti.
 1,80
Aggiungi al carrello
Rigatoni BIO
Libera Terra

Il grano duro biologico usato per la produzione di questa pasta è frutto del lavoro delle cooperative agricole e sociali Libera Terra, che sotto il segno dell'associazione Libera gestiscono terreni e strutture confiscati alle mafie, e degli agricoltori del Sud Italia coinvolti nel progetto e che ne condividono i principi.

Il grano duro biologico usato viene seminato in autunno, in rotazione con leguminose, ortive e foraggere. L’eliminazione delle erbe estranee è effettuata esclusivamente con mezzi meccanici, senza alcun utilizzo di sostanze di sintesi. La mietitura avviene a piena maturazione, tra metà giugno e fine luglio, a seconda delle annate e delle altitudini.

Al fine di preservare le caratteristiche organolettiche della materia prima, la semola è molita a freddo e la pasta viene essiccata a temperatura moderata. La trafilatura al bronzo la rende ruvida e porosa, permettendole di trattenere e valorizzare sughi e condimenti.

 1,80
Aggiungi al carrello
Spaghetti BIO
Libera Terra

Il grano duro biologico usato per la produzione di questa pasta è frutto del lavoro delle cooperative agricole e sociali Libera Terra, che sotto il segno dell'associazione Libera gestiscono terreni e strutture confiscati alle mafie, e degli agricoltori del Sud Italia coinvolti nel progetto e che ne condividono i principi.

Il grano duro biologico usato viene seminato in autunno, in rotazione con leguminose, ortive e foraggere. L’eliminazione delle erbe estranee è effettuata esclusivamente con mezzi meccanici, senza alcun utilizzo di sostanze di sintesi. La mietitura avviene a piena maturazione, tra metà giugno e fine luglio, a seconda delle annate e delle altitudini.

Al fine di preservare le caratteristiche organolettiche della materia prima, la semola è molita a freddo e la pasta viene essiccata a temperatura moderata. La trafilatura al bronzo la rende ruvida e porosa, permettendole di trattenere e valorizzare sughi e condimenti.

 1,80
Aggiungi al carrello